Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter per le PMI del Gruppo Meridiana Italia per essere sempre informato su opportunità, finanziamenti, normativa, adempimenti e molto altro ancora.




Autorizzo il [popup url="www.ecopraxi.it/wp-content/uploads/2017/03/trattamento.html" height="600" width="500" scrollbars="0"]trattamento dei dati personali[/popup]


Raccolta e smaltimento degli esplosivi e dei rifiuti pirotecnici

Scritto da Staff Ecopraxi 2 anni fa
Vai alla Home Page  /  Adempimenti  /  Raccolta e smaltimento degli esplosivi e dei rifiuti pirotecnici

Stringenti gli obblighi imposti a produttori, distributori utilizzatori di prodotti esplodenti, tenuti in base al nuovo decreto del ministero dell’ambiente n.101/2016 a garantire a diverso titolo la corretta gestione dei rifiuti.
Il nuovo regolamento (già in vigore dal 14 giugno 2016) disciplina le modalità di raccolta, smaltimento e distruzione dei prodotti esplodenti, compresi quelli scaduti, e dei rifiuti prodotti dall’accensione di pirotecnici di qualsiasi specie, compresi quelli per le esigenze di soccorso.
Gli artt. 3, 4 e 5 dispongono, rispettivamente, gli obblighi dell’utilizzatore, del distributore, del fabbricante e dell’importatore di articoli pirotecnici.
L’utilizzatore restituisce al distributore autorizzato (che ha l’obbligo di raccoglierli e trasportarli presso gli impianti di smaltimento) gli articoli pirotecnici scaduti, in disuso o non più utilizzabili; deposita i rifiuti da pirotecnici in appositi contenitori localizzati presso il distributore autorizzato.
Il ritiro, il trasporto fino agli impianti di smaltimento e lo smaltimento su tutto il territorio nazionale degli articoli pirotecnici restituiti e dei rifiuti depositati presso tutti i punti di raccolta sono assicurati da fabbricanti e importatori con oneri a proprio carico.
Gli artt. da 6 a 8 disciplinano il deposito preliminare alla raccolta presso i distributori, il trasporto e smaltimento degli articoli pirotecnici e dei relativi rifiuti, le disposizioni particolari per alcune categorie di articoli pirotecnici.
Restano fermi tutti gli adempimenti previsti a carico del distributore, che ha anche l’obbligo di tenere uno schedario numerato progressivamente, conforme al modello previsto dal regolamento dal quale risultino l’indirizzo e i dati identificativi del consumatore che conferisce l’articolo o il rifiuto e la tipologia dello stesso. Nel caso di articoli scaduti nel modello deve essere indicata anche la data di scadenza e il numero di registrazione.

Per maggiori informazioni al riguardo continua a seguirci su Ecopraxi.it e sul nostro profilo Facebook!

Riferimenti
Responsabile commerciale: Vincenzo Lagrutta | v.lagrutta@ecopraxi.it

 

Categorie:
  Adempimenti, Approfondimenti
questo post E' stato condiviso 0 volte
 200