“Liberi dall’amianto “– Concessione di contributi per la rimozione e lo smaltimento di piccole quantità di manufatti e materiali contenenti amianto

La Regione Basilicata con deliberazione del 3 marzo 2021, n. 147, ha approvato, ai sensi dell’art. 8 della legge regionale 24 settembre 2015, n. 42, il disciplinare contenente i “Criteri e modalità per la richiesta, assegnazione ed erogazione di contributi per la rimozione e lo smaltimento di piccole quantità di manufatti/materiali contenenti amianto”, con l’obiettivo della totale eliminazione dell’amianto dal territorio regionale entro il 2028,.

Sono ammissibili a contributo gli interventi di rimozione e smaltimento di piccole quantità di manufatti contenenti amianto, nel rispetto delle seguenti condizioni:

  1. gli interventi devono riguardare edifici destinati a civile abitazione e loro pertinenze, anche non collegate tra di loro, o attività artigianali di carattere familiare di proprietà dei soggetti richiedenti;
  2. i manufatti da rimuovere siano:
  • coperture in cemento-amianto;
  • manufatti in cemento-amianto posti all’interno degli edifici quali, ad esempio, canne fumarie, tubazioni, vasche, serbatoi, …;
  • pavimenti in vinyl-amianto (linoleum);
  • manufatti in amianto friabile;
  • materiali presenti/depositati in aree private, purché non siano rifiuti abbandonati e non costituiscano discarica abusiva.

Le risorse disponibili, oggetto del presente avviso, sono pari a 750 mila euro per il 2021 ed altrettanti per il 2022.

Il contributo economico coprirà il 60 per cento della spesa sostenuta, fino ad un massimo erogabile di 5 mila euro.

Ricordiamo che il secondo termine fissato al 31 dicembre 2021 permetterà di accedere alle risorse previste per il 2022.

Per partecipare al Bando e/o per avere maggiori informazioni in merito, i nostri uffici sono a vostra completa disposizione ai numeri: 0971 472035 – 0971 506711 o inviando una mail a: info@ecopraxi.itv.lagrutta@ecopraxi.it

Consulta l’avviso

 

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy